Ecco i profili dei clienti del SEO da evitare

Profili dei clienti del SEO

Profili dei clienti del SEO

La difficoltà del lavoro del copy e del SEO è che, essendo materie relativamente nuove, molte persone si sentono in diritto di poter parlare. L’interazione con chi commissiona il lavoro, per questa ragione, può essere il primo e unico grande scoglio da superare. Per facilitarvi la vita e farvi evitare a piè pari le rogne, vi riportiamo i più frequenti profili di clienti del SEO da scansare all’istante. Tra limiti caratteriali, strutturali e comunicativi, ce n’è un po’ per tutti i gusti per un rapido specchietto che, seppur non esaustivo, vi sarà davvero molto utile nel mestiere. Ecco quali sono i profili dei clienti del SEO da penna rossa.

 

Anche Super Man ha la sua nemesi che è la kryptonite. L’equivalente del SEO non è una qualche pietra aliena ma determinati profili di clienti del SEO che, per ragioni diverse, sono nemici di loro stessi e della possibilità che voi svolgiate per loro un buon lavoro. La soluzione in questi casi è solo una: scappate. Ecco la lista dei profili dei clienti del SEO da salutare all’istante:

–       L’Esperto
Tra i profili di clienti del SEO è il più pericoloso. Si presenta come “esperto” ma non lo è affatto. Legge qualche blog qua e là e la sera, dopo aver finito il suo lavoro, smanetta online pensando di acquisire know how. Metterà bocca continuamente sul vostro lavoro rallentandovi e chiedendo spiegazioni che non dovreste dare. Alla fine c’è anche il rischio che non paghi perché, nella sua testa, il lavoro lui l’avrebbe fatto meglio;

–       Il Timido
Tra i profili di clienti del SEO questo è complesso ma non impossibile. Di base è una persona che non crede nella comunicazione web e social e che si sta forzando di fare qualcosa solo perché sospinto dagli eventi. Attende solo un mancato risultato per bloccare tutto e pretende magie dopo un mese. Se proprio dovete collaborarci, conviene offrirgli un periodo gratuito per farlo convincere di più e lavorare voi più sereni ed essere chiari sui tempi in cui tirare le somme;

– Il Tirchio
Tra i profili di clienti del SEO è quello più dispendioso. Ha già deciso di non stanziare budget su di voi ma vi chiederà preventivi su preventivi e vi farà rifare i documenti cento volte. Alla fine del lavoro userà un qualsiasi pretesto per prendere tempo e poi sparire. In realtà già dalle prime mail molto evasive si può riconoscere. Come? Un’arma buona per difendersi è pretendere di stilare il preventivo su di un budget preciso. Se il cliente non ne ha idea, sparite come in una magia;

–       L’Indeciso
Tra i profili di clienti del SEO questo è quello che più può toccarvi i nervi. In prossimità della dead-line il suo contattarvi si farà frenetico e vi toccherà cambiare tutto due o tre volte. Per non azzerare il budget o mollate subito la presa appena vi rendete conto del suo oscillare oppure vi imponete sulla vostra credibilità. Nessuno direbbe ad un chirurgo come operare a cuore aperto. Ci si fida e basta.

Dritte utili sia che siate un libero professionista sia che siate una web agency che prova a vivere in questo folle paese. Dritte che non sono che briciole rispetto ai tanti post del BLOG di COMON, che pubblica settimanalmente novità social e di web marketing.
Autore: