Al via la generazione Panda: novità del Google Ranking

Novità del Google Ranking

Novità del Google Ranking

Nel mondo reale i Panda si stanno estinguendo? Nel web, invece, il trend è all’opposto perché Google ha deciso di dare nuova vita al simpatico animale usandone il nome per etichettare una nuova generazione di SEO. Il nuovo algoritmo del motore di ricerca, infatti, si chiama Panda e sta centellinando come gocce le tante nuove cose che chi lavora coi contenuti del web deve sapere. In queste settimane si fanno sempre più insistenti voci di corridoio sulle novità del Google Ranking. Alcune si deducono da tweet ufficiali di nomi importanti del team di Mounatin View, altre mettendo insieme i pezzi dei rumors per trarne qualche informazione certa. Noi qualcosa sulle novità del Google Ranking l’abbiamo capito e ve lo raccontiamo.

Tra i tanti servizi che COMON offre, quello di SEO è molto importante, ancor più ora che Panda ha scombussolato tutte le regole del passato. Quelle nuove non sono molto chiare ma, se si spera di voler ottenere ancora qualche posizionamento decente, è il caso di dedurle quanto prima. Noi abbiamo colto un paio di interessanti novità del Google Ranking.   Innanzitutto l’Italia è nel mirino dello staff di Mountain View per colpa dei suoi link innaturali e di uno spam che a volte s’è fatto selvaggio. A dirlo è lo stesso capo del Webspam Team di Google, Matt Cutts, in questo tweet ufficiale:

And here’s a reminder about unnatural/paid links for Italian: ‪goo.gl/90Aqkx ‪#hint ‪#hint

Poi, parlando delle novità del Google Ranking, c’è da dire che sembra ormai acclarato che l’Author Rank abbia peso nelle analisi degli Spider. Alcuni lo sussurravano già, altri lo negavano ma, alla fine, sembra proprio che non tutte le penne (o forse si dovrebbe dire “tastiere”) avranno un peso uguale. D’altronde Panda sta spostando sempre più l’attività di creazione contenuti del web verso il giornalismo ed anche là il talento ed il prestigio di un professionista giocano negli equilibri di un giornale. Chi avrà un profilo Google Plus  attivo ed una bella carriera alle spalle sarà di certo qualche metro davanti alla concorrenza.
C’è, infine, da mettere sul tavolo delle novità del Google Ranking anche il valore dei Social nelle analisi dello Spider. Avere pagine reali attive e piene di utenti interessati non sarà più solo buono come fattore di back-link ma anche come “prestigio” che la squadra della BIG G vi darà. Creare “tricks” in quel settore, infatti, è meno agevole perché ci vuole costanza e molto tempo per creare una comunità e questo è, effettivamente, un ottimo deterrente per lavorare davvero e non con scorciatoie disoneste.
È chiaro che queste novità del Google Ranking non sono che briciole di quello che si sta creando a Mountain View. Da parte nostra c’è la serietà, però, di tenervi sempre aggiornati sul tema appena se ne saprà di più grazie al BLOG di COMON su cui si scrive anche di Social Media Marketing e di web marketing più in generale.

Autore: