Come cambia il Google Keywords Suggestion Tool

Google Keywords Suggestion Tool

Google Keywords Suggestion Tool

L’eterna lotta tra Google e i SEO sembra non trovare pace. Da una parte c’è chi sostiene di tutelare gli interessi degli utenti ma poi è un colosso planetario che di certo non disdegna i guadagni, da un’altra parte invece c’è un nuovo mestiere che non s’impara sui libri ma che, se ben fatto, vale oro per tutte quelle aziende che hanno capito l’importanza di fare business sul web. In mezzo ci sono molti strumenti che nascono e muoiono per questa causa. Uno dei più famosi è il Google Keywords Suggestion Tool che lo staff di Mountain View considera valido per impostare le campagne presso di lui mentre i SEO utilizzano spesso anche per realizzare posizionamenti organici. Vediamo insieme come si sta evolvendo il Google Keywords Suggestion Tool in questo destino ondivago.

La verità non è mai una cosa semplice. Ha ragione Google a complicare il cammino dei SEO o hanno ragione loro ad aiutare le aziende che rischiano di essere schiacciate dallo strapotere di Mountain View? Dimenticatevi di trovare una risposta netta. Per ora vi basterà sapere che, potendo avere ragione entrambi, conviene concentrarsi di più sulle nuove e continue zone grigie di lavoro che il SEO deve usare prima che il Motore di Ricerca per eccellenza le renda off.  Una delle più interessanti è legata al Google Keywords Suggestion Tool, strumento gratuito di AdWords.  Recentemente Google ha effettuato delle migliorie al Google Keywords Suggestion Tool, che è il più usato dai SEM specialisti, che potrebbero tornare comode per le aziende a cui state sviluppando il web marketing. Di che si tratta? Al Google Keywords Suggestion Tool è stato aggiunto il campo per calcolare una stima di posizionamento e costo per click medio a secondo del bid massimo e sono stati aggiunti dei campi per migliorare la tabella dati che viene offerta durante la ricerca. Quindi da adesso, col Google Keywords Suggestion Tool, potrete togliere ed aggiungere colonne di dati a secondo delle vostre necessità con la possibilità di vedere tutti i dati insieme agevolando di molto il nostro lavoro. Farete in tempo a capire come sfruttare al meglio la novità prima che dall’America cambino ancora le carte? Di certo noi vi racconteremo ogni nuova mossa dalle “pagine” del BLOG di COMON, dove si trattano anche argomenti legati al SEO, al Social Media Marketinge al web marketing più in generale.

Autore: