Cosa e quali sono i contenuti per il web: ecco una lista

quali sono i contenuti per il webCon l’avvento del Web 2.0 ci troviamo a navigare in un mondo online sempre più content driven. Proprio il web oggi da voce agli utenti e si viene a creare un flusso comunicativo non più one-to-many, ossia dove un solo emittente parla a più riceventi, ma many to many dove tutti parlano a tutti.

È quello che comunemente viene definito come User Generated Content l’elemento caratterizzante del web odierno, cioè un contenuto creato dagli utenti come, per esempio, i post sui blog, i video su Youtube, i tweet e gli stati di Facebook e così via.

La definizione di contenuti per il web richiama una molteplicità di aspetti sintetizzabili in questa frase: “con contenuto per il web si intente un contenuto informativo composto da testo, immagini, video e audio ossia tutto ciò che può essere caricato sul Web e, grazie a questo, veicolato”.

D’altro canto il contenuto rappresenta un valido strumento per il marketing, o più specificatamente per il Web Marketing, e tutti gli studi, le strategie e le tattiche affini si racchiudono dentro in quello che comunemente viene chiamato Content Marketing o Marketing dei Contenuti.

Riportando per intero la definizione dei Content Marketing Institute, possiamo definire questa tecnica di Inbound Marketing come “approccio di marketing strategico incentrato sulla creazione e la distribuzione di contenuti di valore, pertinenti e coerenti per attrarre e mantenere un pubblico ben definito e, infine, per guidare una profittabile azione del cliente”.

Si evincono così alcune caratteristiche del content marketing ossia:

  • la creazione dei contenuti esiste perché vi è la possibilità di distribuirli;
  • la pertinenza, la coerenza e il valore informativo aggiunto sono la chiave per un contenuto si qualità;
  • il contenuto, in termini di marketing, serve ad ampliare e mantenere il target, nonché portarlo a compiere azioni che possano tradursi in guadagni per l’emittente.

 

Le tipologie di contenuti

Si vengono così a sintetizzare 4 macro tipologie di contenuti per il web:

  1. articoli e blog post
  2. infografiche, animazioni e GIFs
  3. video
  4. podcast

 

Articoli e blog post

Rientrano in questa prima tipologia tutti i testi per siti web come per esempio i post e gli articoli sui blog, siti di notizie; in parole povere tutto ciò dove è il testo scritto l’elemento caratterizzante.

Un testo per il web è anche uno strumento di posizionamento sui motori di ricerca ed è qui che si concretizza il lavoro dei SEO (Search Engine Optimization).

Un contenuto testuale di qualità per il web deve essere:

  • credibile;
  • rilevante per il target;
  • coerente con lo stile dell’emittente e con il contesto in cui viene disribuito;
  • ottimizzato per i motori di ricerca, così da raggiungere il target;
  • condivisibile sui social.

Se presenta queste caratteristiche allora si tratta di un contenuto che può portare ad azioni profittabili da parte dei clienti sia in termini monetari che di brand loyalty.

 

Infografiche, animazioni e GIFs

Ci troviamo nel campo del visual, dove è l’immagine l’elemento peculiare che può, talvolta, accompagnarsi ad un testo scritto.

Le infografiche, infatti, sono immagini di grandi dimensioni in grado di riassumere informazioni, statistiche, grafici il cui scopo è quello di rendere facilmente leggibile un insieme di dati difficilmente interpretabili in un contesto diverso agli occhi dei non esperti.

È il caso di studi e ricerche che vengono riassunti graficamente per poi essere condivisi e distribuiti su canali online.

Le GIFs (Graphics Interchange Format) sono, invece, un particolare formato digitale per le immagini molto diffuso sui social. Rappresentano un tipo di contenuto per il web proprio perché veicolatrici di informazioni in maniera dinamica.

Delle buone immagini e infografiche devono essere:

  • coerenti;
  • rilevanti;
  • condivisibili;
  • ben lavorate a livello grafico;
  • artistiche;
  • originali.
esempio di infografica per il web

Content Marketing: un template esempio di infografica per il web

Video

Non c’è bisogno di definire che cos’è un video ma basta inquadrarlo nella giusta ottica di Marketing, ossia come strumento utile per portare a risultati in termini di awareness, consideration e decision utilizzabile anche come strumento di storiytelling.

Dei video di qualità per il marketing sono:

  • originali;
  • coerenti con lo stile dell’emittente;
  • realizzati da figure professionali;
  • virali.

 

Podcasts

Infine definiamo i podcasts come dei contenuti audio (di solito in formato MP3) ascoltabili in qualsiasi momento e che veicolano informazioni rilevanti per il target di riferimento.

Un esempio sono i programmi radiofonici registrati e poi condivisi online per permettere di ascoltarli e riascoltarli una volta chiuse le trasmissioni.

Un buon contenuto audio per il web è:

  • originale;
  • rilevante;
  • funzionante (senza fonti di rumore);
  • credibile;
  • coinvolgente.

L’elemento del coinvolgimento (tecnicamente engagement) non può essere trascurato in nessuna delle strategie di Content Marketing: non dimentichiamoci che l’obiettivo è raggiungere il target e portarlo ad un’azione e ci si riesce solo se il contenuto proposto è coinvolgente.